Uno spettacolo delicato come un soffio, profondo come un respiro, incalzante come un affanno, armonico come un suono, dolce come un canto… sottile come un filo d’aria.

Filo D’Aria è uno spettacolo… sull’aria, bene invisibile, prezioso e gratuito che ci circonda. Il vortice delle parole trasporta gli spettatori in un intreccio di racconti, personaggi, sensazioni, immagini e nello stile di Teatrodaccapo, all’incontro agito tra pubblico e scena.

L’aria è necessaria!! Senza l’aria ti scoppia un’arteria

L’aria e una materia non accessoria, precaria, ma non illusoria

è vento se infuria, brezza se varia, respiro se circolatoria,

sempre nuova ma millenaria invisibile, ma necessaria perenne, ma transitoria.

“Vuoi sapere una storia?” “Che storia? D’aria!!”

“Volava e pensava

– Com’ è piccola la vita e com’ è infinita…-

Dopo questo pensiero fece un sospiro

e sentì che non era più tanto leggera

il suo corpo…scendeva, cadeva…

non era più una piuma, tornava bambina,

ma non era quella di prima.

Di respiro in respiro passano gli istanti

e si cresce , si diventa grandi.”

“Vedere le cose dall’alto

ti da un bel soprassalto.

Gli uomini sembrano formiche

le case bianche molliche”

“Hai mai sentito il profumo del mare? quando si sta seduti certe sere

d’ estate sulla spiaggia a guardare il sole che sta per tramontare e l’aria sa di sale ?

E quando passi sotto una finestra e senti l’ odore della minestra

O in qualche altro posto le patate arrosto

E certe primavere il profumo dei ciliegi in fiore oppure delle rose

Attraverso l’aria sentiamo il sapore del mondo.”

 

Di: Giampiero Pizzol
Interpretato e diretto da:
Massimiliano Fenaroli e Marcello Nicoli

Genere: teatro d’attore, coinvolgimento attivo del pubblico.

Durata: 60'

Pubblico: scuola dell'infanzia, primaria e famigliare.

Tematiche: l’aria che ci circonda, bene invisibile, prezioso e gratuito.

Scarica scheda spettacolo

Galleria